Primo Congresso Nazionale dei Paesaggi rurali storici italiani, la Sardegna rappresentata dal Paesaggio dei Vigneti storici del Mandrolisai.

Data di pubblicazione:
26 Novembre 2021

DATA PUBBLICAZIONE ON LINE: 02/11/2021DATA SCADENZA: 31/12/2021

Si terrà a Firenze, dal 5 al 7 novembre il I° Congresso Nazionale dei Paesaggi rurali storici italiani, un primo storico incontro tra i paesaggi di grande eccellenza di tutta Italia, iscritti ufficialmente nel registro del MIPAAF.

Il congresso rappresenterà un ideale viaggio tra i paesaggi italiani, da Pantelleria agli oliveti monumentali della Puglia, dai limoneti di Amalfi a Montepulciano, da Assisi alla Valtellina, dal Valdobbiadene alla Valpolicella. Tra i paesaggi d'eccellenza anche quello dei Vigneti storici del Mandrolisai, unico paesaggio sardo accreditato e insignito del riconoscimento di Paesaggio rurale storico d'Italia.

Al Mandrolisai l'onore di aprire la sessione dei paesaggi, dopo gli interventi i Centinaio, Agnoletti, Ceccarelli, Cenni, Yoshihide, Ambrosio, Caner, Onorati e Scanavino.

Il Mandrolisai sarà presentato dall'intervento tecnico-scientifico del Prof. Dettori.

Il convegno proseguirà nelle giornate successive con i Tavoli di lavoro nuova pac, riservati ai rappresentanti dei paesaggi, e il Mandrolisai andrà a confrontarsi con Pantelleria, Lamole, Valetellina, Valle di Cembra, Soave, Valdobbiadene e Valpolicella.

Domenica, a conclusione del dibattito con ospiti di eccezione, i rappresentanti dei paesaggi firmeranno il documento di impegno alla costituzione della Associazione Nazionale dei Paesaggi Rurali Storici Italiani e istituiranno il comitato promotore.

Si tratta di una occasione storica - dice il Sindaco Alessandro Corona - dopo il percorso degli ultimi anni che ci ha visto protagonisti di iniziative che hanno portato al riconoscimento nazionale del Paesaggio policolturale 'I vigneti del Mandrolisai di Atzara e Sorgono'. La Sardegna sarà rappresentata dal nostro paesaggio, che attualmente è l'unico iscritto al registro nazionale, e questo ci riempie maggiormente di orgoglio. Essere annoverati tra le grandi eccellenze italiane è sicuramente un fatto molto positivo che darà grande visibilità al nostro territorio. Avremo anche l'opportunità di essere tra i firmatari del comitato promotore della Associazione nazionale dei Paesaggi rurali storici italiani e questo è senza dubbio un momento importante per noi e per la Sardegna. Le nostre amministrazioni, senza alcun supporto dalle Itituzioni superiori, hanno creduto fortemente in questo percorso e se oggi il Mandrolisai è tra le eccellenze paesaggistiche italiane lo dobbiamo alla costanza di chi ha saputo tutelare questo bene comune con il sacrificio e il lavoro e che ci ha permesso di attuare politiche di valorizzazione concrete. Ora dobbiamo continuare a lavorare per valorizzare la bellezza unica di un territorio che ha ampi margini di miglioramento e che rappresenta un esempio da seguire anche per altre zone della Sardegna. Ci auguriamo che anche la Regione Sardegna sappia cogliere la portata di questa iniziativa anche in chiave di sviluppo economico per le zone rurali.

Ultimo aggiornamento

Giovedi 24 Marzo 2022