ASSEGNO DI NATALITA' 2022 AI SENSI L.R. N. 9 MARZO 2022, N. 3, ART. 13 CONCESSIONE CONTRIBUTI NEI COMUNI CON POPOLAZIONE INFERIORE AI 3.000 ABITANTI: Presentazione istanza

Scadenza 13.01.2023

Data di pubblicazione:
31 Ottobre 2022
ASSEGNO DI NATALITA' 2022 AI SENSI L.R. N. 9 MARZO 2022, N. 3, ART. 13 CONCESSIONE CONTRIBUTI NEI COMUNI CON POPOLAZIONE INFERIORE AI 3.000 ABITANTI: Presentazione istanza

Il Responsabile del Servizio Sociale rende noto che è aperto l’avviso pubblico per accedere all’erogazione dei contributi economici, pervisti dalla RAS, stabiliti con L.R. n. 3 del 9 marzo 2022, all’art. 13, comma 2, lett. a), che ha autorizzato la concessione di contributi sotto forma di assegno mensile, a favore di nuclei familiari che risiedono o trasferiscono la residenza nei comuni con popolazione inferiore a 3.000 abitanti (alla data del 31 dicembre 2020), per ogni figlio nato, adottato o in affido preadottivo nel corso del 2022 e negli anni successivi fino al compimento del quinto anno di età del bambino. tali emolumenti saranno corrisposti nella misura di:
- € 600,00 euro mensili per il primo figlio nato;
- € 400,00 euro aggiuntivi, per ogni figlio successivo al primo, a prescindere dell’isee del nucleo familiare.

A tal fine si rende noto che dal 01.11.2022 e sino al 13.01.2023 potranno essere presentate le domande per la richiesta dei contributi in oggetto

DESTINATARI:

  • essere residenti nel comune di atzara;
  • avere trasferito la residenza da un comune con popolazione superiore ai 3.000 abitanti ad atzara e mantenerla, per almeno 5 anni, insieme alla dimora abituale, pena la decadenza del beneficio dalla data del verificarsi della causa di decadenza (dal 31.12.2020); 
  • avere uno o più figli fiscalmente a carico, nati nel corso del 2022, anche in adozione o affido preadottivo
  • essere conviventi e coabitare con il figlio nato/adottato o in affido nell’anno 2022; 
  • non occupare abusivamente un alloggio pubblico; 
  • essere proprietari di un immobile ubicato nel comune di atzara, o averne la disponibilità in virtù di un contratto di locazione, di comodato o altro titolo equivalente; l’immobile deve essere destinato a dimora abituale per l’intero periodo di godimento del beneficio; 
  • esercitare la responsabilità genitoriale e/o la tutela legale.

 

PROCEDURA PER LA RICHIESTA:
1. compilazione modulo on-line, link: http://www.comune.atzara.nu.it/istanze-online/istanza-dettaglio/1456295
2. compilazione utilizzando app mycity (scaricarla dall’app play store).

 

FAQ:

D1.: Entrambi i genitori devono essere residenti e domiciliati in comune della Sardegna con meno di 3000 abitanti, o è sufficiente che solo uno lo sia?

R1.: La ratio della norma e degli atti di attuazione è quella di incentivare il ripopolamento dei piccoli Comuni; l’art.2 delle linee guida stabilisce che entrambi i genitori devono essere residenti e conviventi con i bambini in un Comune oggetto di agevolazione

D2.: Due genitori che hanno la residenza nello stesso paese al di sotto dei 3000 abitanti ma in due abitazioni distinte, hanno diritto al contributo e come può l’ufficio di servizio sociale verificare la reale convivenza e coabitazione dei due genitori?

R.2: E' requisito indispensabile per beneficiare della misura essere conviventi e coabitare con il figlio nato/adottato o in affido nell’anno 2022, nonché avere abituale dimora in uno dei comuni sardi aventi le caratteristiche per beneficiare dei contributi. Se, quindi, pur avendo i genitori residenze diverse, coabitano con il figlio e convivono, il nucleo è ammesso al contributo.

D3.: Una coppia di genitori che hanno avuto un bimbo nel 2022, per motivi economici sono andati a vivere in casa dei genitori di lei. Essi non hanno alcun contratto di locazione o di comodato d’uso gratuito, possono beneficiare della misura in oggetto ?

R3.: I genitori in questione dovrebbero effettuare il cambio di residenza presso l’attuale abitazione; risulterà pertanto, negli atti anagrafici, che il proprietario della casa ha espresso il proprio consenso a inserirli nel proprio nucleo familiare. In tal caso nulla osta al beneficio delle misura

 

N.B.: l'istanza dovrà essere redatta unicamente utilizzando la modulistica online e dovrà contenere, a pena di inammissibilità, tutte le dichiarazioni e la documentazione richiesta dalla stessa.

Ultimo aggiornamento

Giovedi 10 Novembre 2022