Comune di Atzara

Salta la barra di navigazione e vai ai contenuti

|Vai alla Cartina interattiva|

P.L.U.S. servizi sociali

Home > Comune > P.L.U.S. servizi sociali

Nasce col PLUS un nuovo modo di intendere i servizi alla persona e la qualità della vita dei cittadini. Con il PLUS noi assistiamo al passaggio dalla programmazione comunale dei servizi alla persona in ambito sociale, alla programmazione territoriale degli stessi servizi. Si tratta di una innovazione epocale, di un fatto di rilevanza storica e sociale importantissimo. Con il PLUS si vuole dare dignità ad un intero territorio, garantire l'abbattimento delle differenze tra i cittadini dei diversi paesi, garantire l'estensione dei diritti e dei servizi a tutti, in qualunque posto essi vivano. L'obiettivo dichiarato è il miglioramento della qualità della vita delle persone, attraverso il miglioramento dell'offerta dei servizi nel territorio garantendo, nel contempo, che rispetto ai diritti non vi siano differenze, ma che i cittadini siano tutti uguali.

Il PLUS coinvolge i Comuni di: Aritzo, Atzara, Austis, Desulo, Gadoni, Meana Sardo, Ortueri, Ovodda, Sorgono, Teti, Tiana, Tonara.
Il PLUS è lo strumento di programmazione attraverso il quale i soggetti che concorrono a costituire la rete dei servizi alla persona di questo distretto (ASL, Comuni, Provincia, Attori professionali, Soggetti Solidali, etc..) determinano obiettivi e priorità e programmano in modo integrato gli interventi, i servizi sociali e socio sanitari anche con il contributo diretto dei cittadini.
Il presente PLUS nasce dall'intesa di tutti i partners coinvolti, quelli che hanno manifestato anche formalmente la volontà e il diritto di partecipare alla predisposizione e alla gestione del sistema integrato dei servizi sociali e sanitari e quelli per i quali tale diritto-dovere è ricompreso nei loro stessi compiti istituzionali.

Il PLUS non si limita a raccogliere semplicemente gli scopi e le potenzialità operative di ciascun soggetto, mettendo gli uni e le altre a disposizioni di tutti, esso piuttosto provoca l'incontro e l'integrazione di dette diversità, in modo da elaborare degli scopi condivisi e dei risultati complementari.

In questo senso gli obiettivi di questo PLUS non sono un imposizione dall'alto che determina l'azione dei soggetti coinvolti, ma sono l'esito dell'incontro e degli accordi tra gli stessi soggetti, che hanno il compito/dovere di promuovere la salute ed il benessere di tutte le persone che risiedono nel territorio di pertinenza.

Il PLUS, che come detto in premessa, rappresenta un livello di riferimento sovraordinato agli obiettivi specifici di ogni singola amministrazione, una volta elaborato, non deve imporsi come un vincolo rigido rispetto ai propri partners, ma deve rimanere aperto ad eventuali integrazioni e correzioni, che si renderanno necessarie successivamente alla sua approvazione. Ciò significa, in sostanza, che il processo di confronto e di negoziazione tra i vari partners, non si interrompe, ma prosegue per tutto il tempo di vigenza del piano. In ogni momento o in momenti comunemente concordati, ciascun soggetto potrà chiedere di riesaminare le situazioni, potrà proporre nuovi elementi di conoscenza per ridefinire le scelte e/o correggere i percorsi già avviati, potrà verificare le diverse posizioni per monitorare i processi in corso e così via.

In questa logica il PLUS appare uno strumento in continua costruzione, che evita di divenire obsoleto e di allontanarsi dalle condizioni reali nelle quali i soggetti sono chiamati ad operare.

Questi i servizi sociali da realizzare in forma associata per l'anno 2007: 

  • Servizio Sociale Comunale; 
  • Servizio Assistenza Domiciliare; 
  • Dipendenze Patologiche ; 
  • Tutela Salute Mentale; 
  • Servizio Educativo Territoriale;
  • Gestione Azioni integrate e associate di supporto e monitoraggio servizi alla disabilità di cui alla L. 162/98.
 
Copyright @ Comune di Atzara - Tutti i diritti riservati - P.I. 00162890917    |  Home | Contatti | Mappa del sito | Credits | Note legali | ConsulMedia 2007